Infezioni respiratorie e grastrointestinali prenatali correlate a celiachia?

Infezioni gastrointestinali e/o respiratorie da neonati possono predisporre alla celiachia?

Un infezione gastrointestinale o alle vie respiratorie contratta nei primi 18 mesi di vita del bambino potrebbe essere un indice di predisposizione alla celiachia.

Questa è l'ipotesi sollevata da un ampio studio dell’Istituto norvegese di Salute Pubblica di Oslo apparso su The American Journal of Gastroenterology, che aiuterebbe a scovare l’intolleranza al glutine in maniera tempestiva.

I nati tra il 2000 e il 2009 sono stati moltissimi - oltre 70 mila - osservati per diversi anni dai ricercatori norvegesi, per scoprire una possibile correlazione tra alcune infezioni gastrointestinali e/o delle vie respiratorie e la futura intolleranza al glutine, proteina del grano.

Secondo gli espertile probabilità di sviluppare la celiachia sembrano essere in relazione sia in frequenza di insorgenza sia in tipologia di infezione.

10 episodi di infezioni respiratorie o gastrointestinali nei primi 18 mesi di vita, con un rischio di diventare intolleranti al glutine superiore del 30% rispetto al normale. I più sfortunati erano i neonati con problemi respiratori ricorrenti, predestinati a manifestare la malattia da grandi, in rapporto a coloro che erano avvezzi a infezioni gastrointestinali.

Campanello di allarme?

Ad ogni modo, i ricercatori tranquillizzano mamme e papà, perché questa tipologia di infezioni neonatali sono solo un campanello di allarme - e non una certezza nella correlazione all'intolleranza al glutine. «La celiachia è determinata da una serie di fattori, primo fra tutti la predisposizione genetica, cui si aggiunge una componente ambientale e comportamentale».

Ed ora, forse, anche infettiva.

Articolo e fonte originale: http://www.corriere.it/salute/speciali/2014/celiachia/notizie/infezioni-respiratorie-gastro-intestinali-neonati-indicano-predisposizione-celiachia-be86f672-7bd0-11e5-9069-1cf5f2fd4ce8.shtml

Iscrizione a
newsletter